Venetia Victix

Cerca

Vai ai contenuti

I Combattimenti

Galleria > Eventi 2010 > Lagole Venetica



Per i combattimenti del Sabato sera ci spostiamo nella zona adiacente al lago di Calalzo, nell'area in cui il pubblico attende la nostra esibizione. In rispetto dei canoni del combattimento saranno proprio gli abitanti del luogo ed i turisti accorsi per l'occasione, a rappresentare l'ovulo, alla schiusura del quale avverrà la Nemesi. Attraverso la profusione del loro sacrificio i combattenti venetici otterranno la propria rinascita, divenendo uomini nuovi.
Prima gli Equinozi e poi i Solstizi combatteranno fra loro per rendere sacro il luogo dove avranno luogo i duelli rituali. I loro non sono combattimenti per la vita o per la morte, serviranno solo a rendere onore alle divinità dei punti cardinali, a distogliere gli dei dai loro intenti, invitandoli a rivolgere il proprio sguardo verso il sacro terreno dello scontro.
Una volta terminati i due combattimenti, i guerrieri verranno insigniti del riconoscimento degli dei, quindi il campo sarà sacro e potranno iniziare i duelli per la vita e per la morte.
Leo, Titus, Nero, Sekene, Vorenos e Clodio potranno sfidarsi in cruenti duelli rituali tipicamente venetici, combattimenti a contatto pieno, dispute la cui soluzione può essere determinata solo dallo sfinimento di uno dei contendenti. Sarà il pubblico, l'ovulo, a determinare attraverso il proprio giudizio se lo sconfitto avrà in dono la vita o la morte, sentenza sempre e comunque accettata serenamente da colui che ha avuto la peggio nel duello.
Ovviamente non morirà nessuno, anche se daremo dimostrazione di ciò che sarebbe successo qualora il pubblico avesse deciso di dare la morte al combattente sconfitto.

Clicca sull'immagine a sinistra per vedere il video dell'evento.


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu